Alternative, non più una rarità

Mercato svizzero delle auto

Alternative, non più una rarità

18 luglio 2019 upsa-agvs.ch – Se si analizzano le vendite di auto del primo semestre in Svizzera e Principato del Liechtenstein ordinate per carburante, salta all’occhio un fatto: l’interesse per i veicoli alternativi (+6774 auto; +68,2%) ha più che compensato il calo di domanda dei diesel (-5408 auto; -11,2%).

eurotax_artikel.jpg

pd/jas. Con 157’136 veicoli venduti (-774 auto; -0,5%) le prime immatricolazioni raggiungono quasi lo stesso livello dell’anno scorso, come fanno sapere congiuntamente Eurotax e UPSA. Il risultato rincuorante non viene ridimensionato nemmeno dall’aumento delle immatricolazioni brevi registrate nello stesso periodo (+3148 auto; +28,2%), giacché si sono contratte anche le importazioni parallele e dirette (-3034 auto; -35,6%).

Come nel primo trimestre 2019, il mercato dell’usato non ha invece tratto alcun beneficio dell’intenzione d’acquisto pressoché immutata. Nel primo semestre le 424'932 occasioni passate di mano (-12'552 auto; -2,9%) hanno fatto segnare l’ennesima flessione rispetto al periodo di confronto. Nonostante la domanda debole, i tempi medi di fermo delle auto usate offerte online sono scesi ai minimi storici, ovvero 63 giorni (2° trim. 2018: 67 giorni).

Nella prima metà del 2019 l’economia svizzera è andata alla grande, un risultato cui hanno contribuito i consumi privati, gli investimenti aziendali in attrezzature e l’aumento delle esportazioni. BAK Economics pronostica un bel salto del PIL dell’1,2% per l’anno in corso. Per esperienza, si sa che l’espansione economica dà impulsi importanti agli investimenti in beni di consumo durevoli come l’acquisto di auto. Il clima di fiducia generale, l’aumento del ventaglio di modelli e l’estensione dell’infrastruttura pubblica per la ricarica e il rifornimento hanno però sostenuto anche la transizione alle propulsioni alternative (elettriche al 100%, ibride elettriche, a gas naturale e a idrogeno). Con 16’700 veicoli nuovi immatricolati la categoria segna infatti una crescita del 68,2% rispetto al periodo di riferimento precedente. A metà anno la loro quota di mercato è stata infatti del 10,6% (2018: 6,3%).

Richiesto il sapere dei garagisti
«Siamo nel pieno della trasformazione delle tecnologie propulsive nuove e convenzionali. I nostri membri sono quindi chiamati a perfezionare continuamente i loro collaboratori», constata Urs Wernli, Presidente centrale dell’Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA). «Il ruolo dei garagisti cambierà sicuramente. Ma saranno insostituibili anche in futuro, dovendo garantire la mobilità individuale con il loro sapere specialistico e la qualità del loro servizio.»

Quando i media parlano di auto alternative si riferiscono quasi sempre alle elettriche al 100% di Tesla (2989 auto; +279,3%). Che il costruttore californiano e il suo smanioso CEO Elon Musk captino (a buona ragione) molta attenzione è un dato di fatto. In fin dei conti, un’auto elettrica su due venduta in Svizzera nel primo semestre 2019 è firmata Tesla – merito del nuovo modello di classe media «Model 3». Ma ciò significa anche che l’altra metà delle 5943 elettriche immatricolate tra gennaio e giugno (+147,2%) è rappresentata da modelli di Renault, BMW, Hyundai, Nissan, Jaguar e altri. Nel prossimo futuro c’è anche da attendersi un rapido aumento di vendite e quote di mercato di tanti modelli (annunciati o già ordinabili) di Volkswagen, Renault, Opel, Seat, Mini e Fiat collocati nei segmenti di prezzo medi e bassi.

Chi nel primo semestre ha riscosso ancora più consensi delle elettriche al 100% sono state le ibride (plug-in), che nella variante elettrica-benzina ha trovato molti più acquirenti (9177 auto; +35,9%) di quella elettrica-diesel (1060 auto; +636,1%). Le auto alternative a gas naturale (514 auto; -13,6%) e a idrogeno (5 auto; -79,2%) hanno invece un ruolo (ancora) marginale nel nostro paese.

Top ten per marca Mercato del nuovo e dell’usato (CH + PL) in relazione alle vendite​
Periodo in esame: Gennaio – giugno 2019 (posizione classifica 2018 tra parentesi)
 
Posto Auto nuove Variazione vendite Quota di mercato Auto usate Variazione vendite Quota di mercato
1 Volkswagen (1) +3.6% 11,3% Volkswagen (1) -2.0% 13,4%
2 Mercedes-Benz (2) -1.2% 8,1% BMW (2) +2.4% 8,3%
3 Skoda (4) +22.0% 7,9% Audi (3) -1.8% 7,5%
4 BMW (3) -3.2% 7,7% Mercedes-Benz (4) -1.0% 7,1%
5 Audi (5) -0.4% 5,7% Opel (5) -10.7% 5,3%
6 Seat (9) +13.3% 4,6% Renault (6) -10.0% 4,6%
7 Ford (6) -11.0% 4,4% Ford (8) -1.8% 4,4%
8 Renault (7) -22.6% 3,7% Peugeot (7) -7.5% 4,3%
9 Opel (8) -14.9% 3,6% Skoda (-) +5.4% 3,8%
10 Toyota (10) +8.0% 3,5% Fiat (9) -3.6% 3,6%
  Total Ø 0,0% 60,6%   -2,8% 62,1%


 
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

8 + 6 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti