Elettriche, all’inizio più care

Manutenzione

Elettriche, all’inizio più care

17 agosto 2021 upsa-agvs.ch – Secondo We Predict, azienda americana specializzata in analisi, nei primi mesi la manutenzione delle elettriche è 2,3 più cara di quella delle auto convenzionali. Il dato sorprende ma non contraddice gli esperti del ramo, che prevedono invece costi contenuti.

20100810_wartungskosten_artikelbild.jpg
Fonte: BMW

pd/mig. Gli esperti di dati di We Predict hanno studiato 19 milioni di veicoli costruiti tra il 2016 e il 2021 per individuarne le voci di spesa. Esclusi i componenti soggetti a usura come le candele, i filtri dell’olio e dell’aria (i soliti sospetti nel caso dei motori a combustione), l’analisi ha constatato che sono le ore di lavoro delle officine e gli pneumatici a generare costi. Lo studio di We Predict dimostra infatti che la diagnosi dei guasti delle elettriche richiede il doppio del tempo. La maggior parte dei problemi riguardano il cablaggio e la ricarica. Tra i sospetti figurano anche le gomme, che si usurano più velocemente per via del peso dei pacchi batteria. 

Lo studio rivela che nei primi tre mesi la manutenzione delle elettriche è circa 2,3 volte superiore a quella dei veicoli con motore a combustione. Dopo un anno i costi il fattore scende però a 1,6. Inoltre, emergono grandi differenze tra i costruttori: nei primi tre mesi, infatti, la Ford Mustang Mach-E risulta quella con la manutenzione più conveniente (93 USD a veicolo), seguita dall’Audi E-Tron (366 USD a mezzo). 

We Predict continuerà l’analisi per pubblicare un rapporto sui costi dopo tre anni. Il risultato potrebbe confermare le previsioni degli esperti del ramo, cioè che la manutenzione delle elettriche risulta meno onerosa con il passare del tempo.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

16 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti