Ottimizzazione fiscale – ora!

14 novembre 2019 agvs-upsa.ch – Il 1° gennaio 2020 entrerà in vigore la legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS (RFFA). Ciò produrrà effetti anche sulle PMI. Chi voglia cogliere l’ultima occasione per ottimizzare le imposte sugli utili può partecipare all’apéro garagisti FIUSGA. I media UPSA hanno assistito a quello di Lachen (SZ).
 
sco. Il 19 maggio di quest’anno gli svizzeri hanno approvato la RFFA con il 66,4 percento dei voti. Il progetto è nato in risposta alle crescenti pressioni di UE e OCSE, che hanno chiesto alla Svizzera l’eliminazione dei privilegi fiscali per le imprese internazionali. Il fatto che sia stato accoppiato a un «pacchetto» per assicurare nel medio termine il finanziamento dell’AVS ha fatto storcere il naso. E pecca di incostituzionalità, data la «non pertinenza» delle due questioni. Ciononostante la legge è stata avallata dalla maggioranza dei votanti.

Il roadshow annuale intitolato «Apéro garagisti FIUSGA» si rivolge alle PMI del ramo dei professionisti svizzeri dell’auto. A prima vista i garage di piccole e medie dimensioni hanno poco a che fare con le holding internazionali, per le quali la nuova legge è stata concepita. Eppure gli effetti li avvertiranno anche loro.
 

André Frey spiega ai garagisti accorsi a Lachen quali mezzi hanno a loro disposizione per ottimizzare le imposte.

Nel 2020 molti cantoni abbasseranno infatti le aliquote delle imposte sugli utili per garantirsi la competitività a livello internazionale. Per André Frey, direttore di FIUSGA Fiduciaria per il ramo dell’automobile in Svizzera SA, una cosa è quindi chiara: «Le PMI devono puntare sull’ottimizzazione delle imposte sugli utili per il 2019 e, se possibile, iscrivere i ricavi solo nel 2020.» Frey ha esemplificato il suo consiglio riferendosi al Canton Zurigo, che tra parentesi diventerà quello più caro in Svizzera (sic!). Lì le imposte scenderanno dal 21,15 al 18,19 percento. In altre parole, imputando 100’000 franchi di utile al prossimo anno anziché a quello in corso si risparmierebbero circa 3000 franchi di imposta!

André Frey non ha solo segnalato ai garagisti cosa fare ma ha anche spiegato loro come ottimizzare gli utili e le relative imposte. Ad esempio ha consigliato di anticipare a quest’anno eventuali investimenti, in modo da massimizzare gli ammortamenti: «La maggior parte dei cantoni consente l’ammortamento immediato.» È anche possibile ricorrere a pagamenti di bonus e salari aggiuntivi per il 2019, che vanno combinati a riscatti nella cassa pensioni. Altrimenti scatta l’aumento delle imposte sul reddito privato. Frey aggiunge: «Inoltre consiglio di realizzare solo nel 2020 gli utili straordinari, ad esempio quelli generati dalla vendita di immobili, riserve di terreno o auto d’epoca di grande valore.»
 
 

Rimanete aggiornati e iscrivetevi alla newsletter AGVS!
Iscriviti ora


 

Un altro espediente vantaggioso è pagare i dividendi nel 2019 giacché l’imposizione parziale sugli stessi aumenterà nel 2020: l’aliquota salirà rispettivamente al 70 percento e almeno al 50 percento a livello federale e cantonale. In questo caso, però, bisogna andarci cauti e considerare l’entità della sostanza da pagare e gli azionisti. Quelli di minoranza, infatti, godono di parità di trattamento.

Per ottimizzare le imposte sugli utili si possono anche costituire accantonamenti nell’anno in corso. Le amministrazioni delle contribuzioni consentono infatti ai datori di lavoro di anticipare il pagamento dei loro contributi nel secondo pilastro. La cosiddetta riserva dei contributi del datore di lavoro può essere al massimo di un quintuplo dei premi annuali. Frey ha anche segnalato che il rendiconto annuale 2019 che sfrutti l’ottimizzazione fiscale deve essere accettato dalle autorità cantonali competenti, altrimenti si rischiano compensazioni fiscali: «Soprattutto nel caso degli accantonamenti vale la pena chiarire sin da subito con le autorità quali sono i limiti.»

La cassa pensioni è stata menzionata più volte nei consigli di Frey. Per questo, al suo intervento è seguito quello di Andreas Zehnder, consulente alle aziende di CP MOBIL, che ha fornito informazioni sulla cassa pensioni delle associazioni professionali UPSA, ASTAG, 2ruote Svizzera e Carrosserie Suisse. Zehnder ha spiegato ai garagisti come ottimizzare le imposte private sfruttando i piani per i quadri e i riscatti nella cassa pensioni.

Il consulente ha poi rischiarato la serata novembrina con una notizia rassicurante per i garagisti: CP Mobil è in ottimo stato di salute. La cassa vanta infatti un grado di copertura del 103,8 percento e un rapporto pensionati/lavoratori di uno a sette. «Il nostro obiettivo principale è garantire un grado di copertura superiore al 100 percento. Nei suoi 58 anni di attività CP Mobil ci è sempre riuscita. Ma non possiamo garantire niente.» Non in tempi di interessi negativi. Per i 30 ospiti di FIUSGA accorsi all’Hotel Marina di Lachen, la serata si è poi conclusa all’insegna della socievolezza, ovvero con un aperitivo e colloqui stimolanti.
 
Iscrivetevi subito!
 
Ecco i prossimi Apéro garagisti FIUSGA nel 2019:
 
Martedì, 26 novembre 2019, Hotel Säntispark, Wiesenbachstrasse 5, Abtwil
Martedì, 3 dicembre 2019, AMAG Winterthur, Zürcherstrasse 240, Winterthur
Mercoledì, 4 dicembre 2019, Gasthof zum Schützen, Schachenallee 39, Aarau
Lunedì, 9 dicembre 2019 Centre Patronal, Paudex 

Cliccate qui per registrarvi.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti